• 0 commenti
  • 25/05/2022 09:36

Cultura, Arte E Benessere- La Bellezza come antidoto in tempo di pandemia e guerra

dalla Museo Terapia al Sogno D’Oro: le esperienze di Arte Terapia in Italia, narrate dal libro “Il simbolo che cura “.


Torna ad essere proiettato il cortometraggio “Il Sogno D'Oro", alla conferenza della Università 50 e più a Palazzo Sani, venerdì 27 alle ore 17, dove si illustrerà la possibilità da parte dell'Arte, della Cultura, della Musica e della Letteratura di generare effetti benefici sull'organismo umano e in particolare sulla psiche.

Sarà il professor Enrico Marchi, docente di arte terapia applicata alla riabilitazione, presso le Università di Pisa e Ronchi di Massa, a illustrare l’importante e significativo percorso, fatto in questi anni sul nostro territorio dalle attività di arte terapia applicata al settore della salute mentale. Saranno inoltre approfonditi gli effetti psicologici e fisiologici dell'arte e in particolare della musica nell'uomo, le tematiche della neuro estetica e i concetti teorici contenuti nel libro” Il simbolo che cura”, scritto dallo stesso Marchi in collaborazione con altri specialisti ed esperti del settore. 

Al termine della conferenza sarà proiettato il cortometraggio "Il Sogno D'Oro" prodotto alcuni anni fa, dall'Associazione Lucchese Arte e Psicologia e dall'Associazione Il Sorriso di Stefano, coinvolgendo in prima persona i pazienti e i servizi di salute mentale di Lucca, in un incredibile percorso cinematografico e terapeutico-riabilitativo. La musica di Puccini è stata il perno di ispirazione insieme alla collaborazione dell'esperta di musica Carla Nolledi, la sceneggiatura di Debora Pioli e la regia di Simone Rabassini. 

Un appuntamento utile per meglio comprendere quali possono essere, in questo momento così difficile, i fattori di recupero, di resilienza e di benessere psicofisico attraverso la forza coesiva e rigenerante dell'Arte e della Cultura.

Gli altri post della sezione

Davvero, davvero

Ignorante! Non le posso d ...