• 4 commenti
  • 04/08/2022 15:35

CECCHINI: solo illazioni gratuite e strumentali.

In merito alla notizia della richiesta di accesso agli atti per conoscere le osservazioni che ho presentato per conto di clienti nell’esercizio dell’attività professionale, prima della mia elezione nel Consiglio comunale osservo quanto segue:
1. Le osservazioni non sono richieste di favori, ma evidenziano le criticità tecnico procedurali riscontrate nel Piano Attuativo adottato in relazione alla possibilità  di raggiungere gli obiettivi programmatici enunciati dall’amministrazione uscente e eventualmente confermati o proposti dalla nuova.
2. Le osservazioni sono atti pubblici indispensabili per poter apportare miglioramenti operativi allo strumento che regolerà le possibilità di realizzare le piccole e grandi trasformazioni edilizie e urbanistiche nel rispetto dei presupposti di salvaguardia ambientale e di conservazione del patrimonio edilizio esistente senza consumo di suolo e aumento di volume.
3. Tali trasformazioni sono necessarie per poter recuperare a nuova vita gli edifici storici esistenti, adeguandoli alle normative sismiche, energetiche e ambientali o per sostituire, con demolizione e ricostruzione, le addizioni realizzate in epoca moderna a parità di volume per consentire miglioramenti  qualitativi, distributivi o tecnologici.
4. Le osservazioni a cui si fa riferimento trattano argomenti di carattere generale, riferiti a un complesso edilizio il cui progetto di restauro/ristrutturazione è stato affidato a uno studio di architettura lucchese che non ha nessun contatto di lavoro con l’attività professionale  di Cecchini Chiantelli & Partners.
5. Il Sindaco ha ritenuto di affidarmi un ruolo operativo di coordinamento dell’esame delle osservazioni, confidando nella mia competenza professionale per cercare di rendere “realmente operativo” il nuovo Piano adottato. Le analisi e le proposte desunte dalle osservazioni saranno esaminate dai tecnici e dai consulenti incaricati e sottoposte all’approvazione delle commissioni preposte. In questa dinamica di lavoro complesso da svolgere, con spirito unitario e costruttivo, per approvare rapidamente lo strumento urbanistico che segnerà lo sviluppo sostenibile del nostro territorio comunale nei prossimi anni, non trovo utile sollevare cortine di illazioni gratuite e strumentali.
Elvio Cecchini

I commenti

L'architetto Cecchini di mestiere fa, appunto, l'architetto. Pare che lo faccia anche abbastanza bene. Ciò lo rende particolarmente adatto a seguire sviluppi del piano operativo, con competenza e nozione di causa. Questo è il vantaggio. Lo svantaggio è che in quanto architetto ancora operante sul piano professionale, potrebbe avere interessi nell'orientare certe scelte. È un rischio, non c'è dubbio. Sono situazioni che frequentemente si danno in politica. Certamente la scelta migliore non è quella di mettere una persona del tutto incompetente all'urbanistica. Si parla non a caso, spesso, di "conflitto di interessi". Ma qui entrano in gioco le opposizioni che dovrebbero fare bene il loro dovere: vigilare, studiare, comprendere, proporre. Eventualmente persino osteggiare e bloccare eventuali scelte non conformi all'interesse pubblico. Confidiamo dunque nella capacità e nell'attiva presenza di un'opposizione consapevole e attenta.

Anonimo - 08/08/2022 01:55

Ci scusi Architetto Cecchini, ma a proposito di piano operativo il suo studio non segue gli interessi dei propetari della ex Lenzi? Come si comporterà quando dovrà decidere su ossevazioni e varianti che interessano quell' importante spazio, che dovrebbe tornare ad essere pubblico e dare verde al quartiere e che invece lei e il suo studio mi pare vorreste trasformare in un complesso immobiliare di poco interesse civico e molto privato? O come potrà decidere su futuro della manifattura se lei mi pare sia parte dell'associazione che ha promosso il progetto di Music Innovation Hub?

elfo - 07/08/2022 08:49

Dopo aver degradato e distrutto il campo henderson, che é stato interamente plastificato a seguito di delibere dirigenziali e al solo fine dell' arricchimento economico, adesso lo squadrone di opportunisti che si nasconde dietro le apparenze di associazione sportiva, ORA PRETENDE che una enorme porzione di quello che era conosciuto come parco henderson a suo uso,parcheggio con Tanto di fabbricato ad uso abitativo, negozi e ristorante.
ALTRO CHE caso Montagnola, questo è un vero abuso edilizio in San Marco guidato solo da interessi privati.
La zona interessata è un polmone verde per tutto il quartiere, con un delicato ecosistema.
La MAMMINI ha fatto il regalo di fine mandato alla faccia delle esigenze del quartiere e in contrasto con qualsiasi politica ecologica.

Via l' atletico lucca da San Marco !

Si indaghi su quello che hanno fatto e che vogliono fare. Altro che scuola di calcio, SCUOLA DI SOLDI.

Anonimo - 06/08/2022 15:32

Ci spiegate gli antefatti, così capiamo qualcosa anche noi?

anonimo - 04/08/2022 18:36

Gli altri post della sezione

Monumenti a Lucca.

Sono favorevole a spostare ...

Scusi Dr. Raspini....

Va bene che non può rispo ...

No Led

Apprendiamo che l’Ammini ...

Il bilancio dell'ANPI

Ho letto il comunicato del ...

Il fascismo della Meloni

Quello che la Meloni non c ...

Veronesi e Cecchini

Ci fa molto piacere che il ...

Che pena!!

Ma poveri lucchesi che dev ...