• 0 commenti
  • 06/06/2024 21:26

A Forno. In memoria di Giovanni Menesini

Il 13 giugno 1944, in un momento di grande sviluppo della Resistenza Apuana, reparti italiani della X MAS, capitanati dal tenente Umberto Bertozzi, unitamente a militari tedeschi, misero a ferro e fuoco il paese di Forno (MS) scontrandosi con i partigiani della formazione "Mulargia”. Dopo aver ucciso otto partigiani e rastrellato il paese casa per casa, i nazifascisti relegarono donne, anziani e bambini presso il cimitero, mentre gli uomini più giovani vennero fatti prigionieri e rinchiusi nella locale caserma dei carabinieri. Da lì, in 52 furono caricati su camion e condotti come lavoratori coatti fino ai campi di concentramento in Germania. I restanti 60 furono trasportati in piccoli gruppi nelle vicinanze del paese e fucilati. Ancora una strage compiuta da soldati tedeschi guidati da fascisti italiani. Al termine delle fucilazioni rimasero in terra i corpi di 60 vittime, tra cui anche quello del maresciallo dei carabinieri, Ciro Siciliano, che aveva tentato di intercedere per la salvezza della popolazione civile. Tra le vittime ci fu Giovanni Menesini, allora studente del Liceo Vallisneri di Lucca. Per ricordare e commemorare il sacrificio del giovane compagno di scuola, gli studenti della classe II A del Liceo, unitamente al "Laboratorio Teatrale" dell'Istituto e con il sostegno della Dirigente Scolastica e della professoressa Elisa Bertoni, hanno realizzato un video dal titolo "150 passi" e promosso la partecipazione alla commemorazione delle "Vittime della Strage" che si terrà a Forno il prossimo sabato 8 giugno. Per l'occasione l'ANPI di Lucca ha organizzato un pullman che partirà da via Luporini alle ore 10:00. Sono ancora aperte le iscrizioni per tutti i militanti dell'ANPI e i cittadini che intendessero partecipare. La quota di iscrizione è di 20,00 euro. Sarà un giorno all'insegna della fratellanza e della condivisione dei valori democratici e costituzionali, e come conclusione partecipata dell'anno scolastico. L'evento si potrà seguire anche sulle pagine social "Via XIII Giugno". Il Presidente ANPI Romano Zipolini

Gli altri post della sezione

Tanto per chiarire

La gente si domanda se l'a ...

Il tettoione

Il tettoione sarà un rude ...