• 0 commenti
  • 06/06/2022 09:55

PERCHE’ SOSTENGO LA LISTA “AMBIENTE E GIUSTIZIA SOCIALE “ ? QUESTI I MOTIVI :

PERCHE’ SOSTENGO LA LISTA “AMBIENTE E GIUSTIZIA SOCIALE “ ? QUESTI I MOTIVI :
  Ho dato il mio contributo nella definizione del  programma della lista  “Ambiente e giustizia Sociale” che è alternativo al centrodestra ed al centrosinistra in merito:

  1. Alla realizzazione della partecipazione dei cittadini su tutte le tematiche rilevanti di carattere pubblico con il voto vincolante dei medesimi;
  2. Il diritto di definire a livello del Comune di Lucca una sanità in grado di prevenire e curare in applicazione della legge 833 del 1978 come fondamentale diritto dell’individuo ed interesse della collettività, battendoci ni confronti del governo della Regione e del governo Nazionale , affinché non ci siano vincoli e limiti di spesa;
  3. Predisporre un intervento significativo del Comune a sostegno dei diversamente abili, affetti di “Autismo”, affinché ad essi sia garantito alloggio, assistenza ed una attività dignitosa  anche dopo la morte dei genitori (Dopo di Noi);
  4. Fermare la cementificazione in atto in diversi quartieri del Comune di Lucca e ripristinare il verde;
  5. Fermare il progetto “Assi Viari” impedendo che esso diventi esecutivo e salvare quel poco di verde rimasto nella Piana di Lucca e con un progetto di sviluppo delle reti ferroviarie esistenti;
  6. Redigere un programma di intervento comunale su tutti i plessi scolastici di propria pertinenza, al fine di renderli idonei nel rispetto della legge “testo Unico sulla Sicurezza” nonché , riformare la scuola come bene comune gratuita , non commerciale ma formativa , battendoci per abbattere anche l’alternanza scuola lavoro;
  7. Uscire dalla perversa logica dei beni pubblici svenduti e privatizzati, a partire dall’acqua come bene pubblico, dai servizi, con i cittadini che pagano di più i servizi e con servizi di qualità inferiore  rispetto a quando erano gestiti dai Comuni o dallo Stato, quindi vanno ri-pubblicizzati  ;
  8. Gestione pubblica di tutti i servizi e ripristino dei Distretti Sanitari e dei Consigli di Quartiere in tutte le realtà decentrate della periferia;
  9. Definizione di nuove attività di pertinenza comunale in grado di dare il diritto al lavoro  ai giovani nel campo del risanamento ecologico ambientale;
  10. Definizione di un progetto Comunale dove tutte le fasce deboli e diseredate trovino il diritto ad avere assistenza sanitaria, pasti, alloggi . 

Questi punti elencati sono solo alcune delle problematiche  del nostro programma che non troverete in altri programmi delle 21 liste presenti alle elezioni del 12 giugno.

Ma i lavoratori, i pensionati, gli studenti , non ne possono più sia della realtà locale ma anche della realtà Nazionale  e la Lista “Ambiente e Giustizia Sociale”, sarà presente nelle lotte anche dopo le elezione del 12 giugno per cercare d cambiare una realtà più generale che vede la necessità di :

  • bloccare le  speculazione, che ha mandato “alle stelle”   la benzina, i prezzi dei generi alimentare, le tariffe e bollette  della luce, del gas, dell’acqua, del telefono, aumentate i modo vergognoso,  non per colpa della guerra, ma per colpa della speculazione, quindi   va fermata;
  • La necessità di aumentare almeno del 30% i salari e le pensioni medie/basse , ripristinando anche la scala mobile a difesa dall’inflazione;
  • La necessità di abolire la legge “Biagi” che prevede 45 forme di lavoro precario, flessibile, frantumato con il 90% delle assunzioni al lavoro che avvengono in modo precario;
  • Ripristinare l’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori , anche al fine di fermare gli omicidi sul lavoro nelle aziende, che  a causa di un tipo di sviluppo tutto fondato sulla centralità del profitto,  i lavoratori devono lavorare (con il ricatto di essere licenziati)  senza prevenzione , senza formazione,  senza  condizioni di sicurezza con un aumento dei morti sul lavoro che è passato dai 1.000 nell’anno 2019 , ai 1.400 del 2021;

 In Italia aumentano in continuazione le disuguaglianze , con il 55% della ricchezza complessiva esistente che è in mano del 10% di popolazione,  mentre un 20% di popolazione deve vivere con lo 0,20% delle ricchezza esistente;

In questo contesto le nuove generazioni vivono il senso di frustrazione,  perché fino ad ora non hanno saputo incidere   cambiando la realtà economica e sociale... . mentre è il capitale... la finanza che decide il cosa ed il come  continuare a spostare risorse dai poveri verso i ricchi ed a sfruttare i giovani attraverso il lavoro precario, flessibile, frantumato.

Ma tra i candidati e soprattutto a sostegno della lista “Ambiente e Giustizia Sociale” Aldo Gottardo Sindaco,  ci sono anche molti giovani studenti di sinistra. che non si fermeranno alle elezioni del 12 giugno , ma che saranno i grado di andare avanti promuovendo battaglie locali e generali sul sociale , LAVORO, diritti, ambiente ... anche successivamente.
 Per questi motivi appoggio con convinzione  ed invito a votare la lista  “AMBIENTE E GIUSTIZIA SOCIALE” . Un invito rivolto soprattutto  a  coloro che non andavano più a votare e li invito a votare con fiducia la lista “Ambiente e Giustizia Sociale”

Umberto Franchi

Lucca 6 giugno 2022

Gli altri post della sezione

NON SE NE POLE PIU’

Basta basta veramente ques ...

Marione 1 Alessandrino 0

Ha accesso più Alberi di ...

Per le donne Iraniane

Il Terzo Polo, Azione e It ...

sotto le mura storiche

Beh se dicessi alla mia fi ...