• 46 commenti
  • 05/08/2023 17:56

I risciò sulle Mura andrebbero proibiti sempre e la loro circolazione sulle strade dovrebbe essere controllata adeguatamente

Veramente sorprendenti le polemiche suscitate dalla ordinanza che proibiva le bici e i risciò sulle Mura in concomitanza con la manifestazione in corso e ancora più sorprendente la marcia indietro dell’ Amministrazione. A parere nostro i risciò a giro non dovrebbero starci mai perché impediscono la tranquillità della passeggiata sulle Mura ed assumono condotte pericolose per le stradine del Centro. Siccome la legge equipara i risciò ai velocipedi basterebbe che il Sindaco si avvalesse della sua facoltà di proibire il transito a tutti i velocipedi sulle Mura e di far sanzionare i risciò che non rispettano il Codice della Strada, cosicchè il problema sarebbe almeno parzialmente risolto. In questo modo i frequentatori delle Mura potrebbero godersi la passeggiata in santa pace senza le trombette e i campanelli dei risciò che chiedono strada e potrebbero portare i figli e i nipoti a passeggiare senza il pericolo che vengano investiti da cicloamatori inconscienti. Adesso l’ anello ciclabile attorno alle Mura è stato completato e quindi, proibendo la circolazione dei velocipedi sulle Mura, questi potrebbero utilizzare la ciclabile sugli spalti che peraltro consente una visione in primo piano delle Mura e toglie al conducente le preoccupazioni di investire un bambino uscito dal controllo dei genitori. Sarebbe bello inoltre se la Polizia Municipale sanzionasse severamente i ciclisti ed i risciò che usano la Via Fillungo come una ciclabile, ma dubitiamo che questo possa accadere visto che di Vigili a giro non se ne vedono. Non ci rassicura la dichiarazione del Sindaco quando afferma che verranno assunti 8 Agenti entro il 2024 perché dobbiamo constatare che di tal maniera passeremo ad un organico di circa 87 agenti contro i 120/128 che sarebbero previsti da alcune leggi regionali e quindi l’ organico sarà sempre e comunque sottodimensionato. Se poi di fronte alle 8 assunzioni annunciate dal Sindaco ci fossero 10 pensionamenti, allora la situazione sarebbe ancora peggiore di quella attuale. 

 http://vivereilcentrostorico.blogspot.com

I commenti

Tipo quel giornalista che fa il complimenti al sindaco Pardini per aver celermente asfaltato la strada sul ponte, quando in realtà sono anni che doveva esser fatto e, cosa più importante, è stata la Provincia ad asfaltare!

anonimo - 15/08/2023 10:04

essere testata giornalistica vuol dire poco o nulla anzi "spesso" e non parlo del caso specifico ,vuol dire accontentare una parte politica o sfruttare parte del malcontento / di una sola parte e nessuno puo' mettere in discussione... preferisco di gran lunga questo direttore e questo sito web.... almeno le biscarate non sono firmate da nomi di giornalisti prezzolati e scandagliando si trovano molte verita' oltre al divertimento migliore

certo - 14/08/2023 18:07

Le do una notizia: la GDL è una testata giornalistica, e quindi ha un direttore responsabile. non è un blog e non è detto che la gente ci possa scrivere. Ci possono essere i commenti oppure no, ma rimane il fatto che è una testata giornalistica registrata . La VDL è un blog e in quanto tale o ha i commenti oppure è uguale al diario segreto di chiunque

anonimo - 14/08/2023 15:10

c'e' un noto blog lucchese famoso la GDL dove è il direttore che da il cattivo esempio con toni sopra le righe e titoli al limite della legalità, che oltretutto pubblica solo cio' che gli aggrada in un delirio di megalomania.
accontentiamoci noi di avere perlomeno un direttore serio quale è Cristofani, poi la gente si sa spesso abusa della libertà ed anonimato.

qui puoi scrivere e leggere cose non censurate senza leccature del potere.

w questo blog onore al sign Cristofani direttore

fabry - 14/08/2023 09:52

Comprendo infinitamente, e non posso far altro che condividere. Parlando solo per me stesso, lessi una volta, non ricordo dove, che cercare modalità verbali non ingiuriose per esprimere ciò che proviamo ci rende meno schiavi dell'emozione negativa in sé. A quel punto non è più censura, è proprio che emergiamo da quella nuvola nera. Ho provato a vedere che succedeva se usavo questo trucco quando ero arrabbiato, e funziona! Invito gli altri a provarci...
Lei, Sig Cristofani, non tradisca la sua anima, dunque, continui a non censurare. Noi però dobbiamo trovare il modo di difenderci da quel maleducato. Penso che ignorarlo e resistere alla tentazione di rispondergli a tono possa motivarlo a smettere, o a cercare altre modalità. In fin dei conti le sue opinioni potrebbero essere espresse in modo più accattivante e meno auto-ghettizzato.

Se leggeste,

"Ieri passeggiavo sulle Mura, è così bello vedere persone di ogni età e nazione fare ciò che gli piace, e che buffi quei risciò! Però i giovanotti che li guidano devono imparare a fare attenzione: lungi da me il voler sembrare un vecchio brontolone, ma giuro che sono quasi stato investito! Due volte in un pomeriggio solo! Mamma mia, c'è da aver paura sulle Mura! Peggio del traffico di Milano! Graziosi saluti a chi mi ha letto"

voi come reagireste? Io penserei, "Eh, forse forse bisognerebbe spiegare a chi li noleggia che ci sono delle regole da seguire, sconsigliandone, senza proibirlo, l'uso sulle Mura". Che è il punto a cui spera di giungere l'uomo che si adira su questo blog. Quindi otterrebbe di più spiegando che non adirandosi. O almeno questa è la mia opinione.

Graziosi saluti a chi mi ha letto.

anonimo - 14/08/2023 09:49

Sono d'accordo con Lei che i toni a volte, e per colpa di pochi maleducati (lo si capisce anche dalla grammatica che non sono cime) il tono della discussione si abbassi a livelli inaccettabili. Purtroppo temo, oltre quello che posso fare io senza dover andare ad applicare censure che è la negazione dell'esistenza stessa di questo giornale) si possa ben poco fare.
Vede, io credo che questi spazi concessi liberamente a chiunque non siano altro che lo specchio di uno stato d'animo. Oggi viviamo un periodo di forte tensione e disagio per molti motivi: gelosia, invidia, rabbia repressa, difficoltà economiche, disoccupazione e tanto altro hanno, per così dire, incarognito, il modo di comportarsi delle persone e penso anche che se proprio devono scaricare questa rabbia è meglio che lo facciano qui piuttosto che in famiglia, o allo stadio o sul posto di lavoro.
Purtroppo "mala tempora currunt" dove disagio giovanile e non, si stanno accumulando in strati della popolazione sempre più ampli.
D'altronde è anche vero che la famiglia e la scuola hanno fallito, da 20 anni in qua, nella loro funzione educatrice sostituite da una tv (ora meno, ci sono i social) che ha fatto a pezzi il buon senso ed il vivere civile.
Per quel che mi riguarda controllo sempre quello che si scrive (nei limiti del possibile e dei tempi) e mi capita, a malincuore di tagliare articoli e commenti ma ogni volta che lo faccio rinnego un po' di quello in cui credo da sempre: la Libertà di parola.
Grazie per avermi dato l'opportunità di chiarire.
C.Cristofani

C.Cristofani - 14/08/2023 09:05

NON sono l'autore del commento "la mela marcia", ma ho notato anche io che uno dei commentatori abituali della Voce usa parole davvero maleducate. Ora, io non sono un buonista, e la maleducazione ricordiamolo NON è illegale, ma secondo me abbassa il livello qualitativo. Si può discordare, anche severamente e oltranzisticamente, senza insultare.

Io per esempio sono in totale disaccordo con l'articolo di base, secondo me perora proprio una filosofia sbagliata, ossia che Lucca debba restare simile a 20 anni fa, a misura di ricco anziano lucchese, invece che di giovano lucchese squattrinato o giovane turista squattrinato, le due categorie che ormai costituiscono il 99% delle persone che incontriamo per le strade.

Non sarò mai d'accordo con chi cerca di mantenere Lucca un posto tranquillo, soffocando libertà e movida.

Ma non mi metto a dire che sono dei pazzi, degli stronzi, degli imbecilli, dei rompicoglioni, ecc. Primo, mio padre non mi ha educato così. Secondo, chi è davvero cresciuto in climi "da duro", sa che la parola sbagliata ti frutta un pugno, uno vero, nei denti, senza preavviso. Quindi tra mio padre che era l'epitomo della correttezza (ma non della pusillanimità, ma proprio no!), e i vicoli oscuri in cui crescendo ho cercato me stesso, ho capito che la correttezza e la gentilezza dei modi contraddistinguono i forti. Perfino chi ha un'anima feroce e selvaggia può essere educato e garbato.

Lei noterà, Sig Cristofani, che alcuni commenti traboccano non solo di rabbia ma di male parole, un atteggiamento complessivo di ingiuria, e vista la coerenza delle posizioni perorate, è legittimo pensare che siano tutti opera della stessa persona.

Lei non è convocato a schierarsi, tantomeno durante le sue meritatissime ferie, ma spero che questo movimento che si sta formando tra i lettori della Voce, i quali comprendono il conflitto ma non amano la cattiveria e il livore, possa motivare quest'uomo a capire che esistono altri modi, o che se proprio non li vuole trovare, quelli che usa ora non riscuotono consensi, e lo fanno sembrare solo una persona incapace di, o disinteressata ad, attingere alla propria parte migliore.

anonimo - 13/08/2023 21:02

Da un po’ di tempo, una mela marcia si aggira sugli articoli della vostra rubrica facendo cattiva pubblicità al vostro servizio che offrite ai cittadini, offende e resta però in anonimato il vigliacco , probabilmente è un disadattato che si sfoga in questo modo . Però andrebbe isolato ,perché non sempre le persone educate piace essere offese da un essere del genere.



-----------
Redazione: sii un po' più preciso se può. Ci diamo qualche indizio e vedremo. E' anche interesse nostro

Anonimo - 13/08/2023 09:17

Publicate articoli solo se idonei , dite poi che da voi la censura non attecchisce, in seguito però ammonite chi si esprime in modo consono alle offese ricevute.Qualcosa non torna,forse sarebbe meglio non publicare alla fonte i pareri di persone ignoranti e maleducate.

Risentito - 10/08/2023 04:02

Non lo dico io: lo dice l'Istat, lo dicono gli economisti: l'economia turistica è del tutto marginale rispetto alle attività che producono la vera ricchezza di un paese. Non produce valore aggiunto e offre posti di lavoro a scarsissima specializzazione e a bassa retribuzione. L'Italia non è certo, ancora e nonostante tutto, uno dei paesi più ricchi del mondo grazie ai suoi camerieri e ai suoi lavapiatti, ma grazie al suo manifatturiero e al suo terziario avanzato. Lei comunque dice una grandissima verità: la politica, di destra di sinistra che sia, ha sempre magnificato il turismo come risorsa (lei forse ricorderà quel grande paraculo di Veltroni: il turismo è il nostro petrolio!). Ma la ragione c'è: sta proprio nel fatto che il turismo produce occupazione a basso reddito, che non produce né ricchezza né emancipazione economica e politica. Beato il politico che ha a che fare con un'economia turistica e con un popolo di camerieri. Meschinello il politico che ha a che fare con una società avanzata, con soggetti economicamente indipendenti e culturalmente scaltriti.

Anonimo - 08/08/2023 22:31

Le offese quando vengono fatte a persone che non lo meritano creano un clima insostenibile almeno per me, quindi ringrazio la redazione e chiudo per sempre con la voce di Lucca.

Anonimo - 08/08/2023 20:02

Ma le tanto famose, Ronde di destra, dei Patrioti definite passeggiate per la sicurezza son già stanchi di farle???

Liob - 08/08/2023 18:38

Onestamente non capisco come si possa considerare il turismo e di conseguenza tutti gli eventi organizzati per attirarne di più "un pannicello caldo" "di tipo predatorio". Ci hanno sempre insegnato, soprattutto i giornaloni di sinistra (ma in questo caso non farei distinzione tra destra e sinistra), che il turismo è una grande risorsa economica che va sfruttata. Ora qualcuno vuole cambiare questa grande certezza che per anni ci è stata venduta come tale solo perché ad avere successo è un sindaco e una giunta di cdx?
Capisco che da buoni lucchesi dobbiamo mettere in pratica il famoso "chi un piange un puppa" ma diamo a cesare quel che è di cesare e diciamo onestamente quello che è scappato a natale scorso anche a raspini e cioè che la giunta sta facendo un grande lavoro dal punto di vista dell'immagine della città.
Ci sono alcuni, pochissimi, ristoratori che si lamentano perché nei loro ristoranti ci sono pochi avventori? visti i risultati degli altri loro colleghi che sono sempre pieni, dovrebbero interrogarsi sulla qualità del loro servizio, della loro cucina e dei loro prezzi.

Tornando al tema direi che voler dare delle regole, per una maggiore sicurezza, ai mezzi che transitano sulle mura, penso che sia giusto come sarebbe giusto aumentare i presidi e il numero delle multe ai trasgressori.

Daniele R. - 08/08/2023 17:36

C'è un patto scritto chiaramente, con tutti coloro che vogliono intervenire, nel modulo "SCRIVI ANCHE TU". Ritenevo fosse inutile ma invece vedo che è più che necessario. Il patto scritto è il seguente:
"Siamo sempre grati a coloro che ci fanno partecipi delle loro opinioni.
L'unica cosa che chiediamo è il rispetto della Buona Educazione."

Adesso vedo che stiamo superando i limiti del rispetto e della buona educazione pertanto chiedo gentilmente di moderare i toni a tutti.

Grazie
C.Cristofani

Redazione - 08/08/2023 16:45

Lei deve avere una grande raccolta di vaffa da fare invidia al più grande imbecille esistente. Ne vada fiero è un record anche questo.

Anonimo - 08/08/2023 16:25

Tutto giusto: la perdita di funzioni terziarie a Lucca è stata importante. Si poteva fare qualcosa per evitarla, sicuramente. Classe dirigentei miope e, bisogna dirlo, popolazione ignorante o indifferente: la situazione oggi è quella che è. Il turismo comunque è un pannicello caldo quanto a produzione di reddito. Ora, visto che la situazione è grave, le teste pensanti, se ci sono, dovrebbero preoccuparsene e trovare alternative (che ci sono) per garantire un futuro alla città, che non sia di tipo predatorio. Purtroppo non vedo prospettive. Mancano le basi culturali e la volontà politica.

anonimo - 08/08/2023 11:42

un anonimo mi da del fascista.... senza palesarsi, senza nemmeno avere un alia a cui riferirsi.... io so chi sono e sicuramente non sono fascista. sicuramente sono di cdx e di cultura democristiana (anche se i miei modi non lo sono). Ora, che una persona anonima mi dia del fascista solo perché ho osato criticare le sue idee da pazzo illiberale è, evidentemente, un comportamento se non da fascista sicuramente da codardo e coniglio. mi sembra il minimo.

Daniele R. - 08/08/2023 11:27

Lei di Lucca non conosce la storia, probabilmente e solo un ignorante in materia, ma non si deve preoccupare non è solo ce ne sono tanti di maleducati per ignoranza o per mancata educazione. Delle sue critiche vista la fonte da dove arrivano non mi interessano. Avevo frainteso, non meritava neppure una risposta alla sua maleducazione.

Anono - 08/08/2023 10:07

Ma cosa c’entra tirar fuori le donnine che “si dice” frequentassero le mura lustri addietro. Innanzi non ci sono prove o documenti. Le risulta ci siano stati arresti per meretricio sulle Mura? Ci sono articoli di giornale dove si parla di retate di prostitute e dei loro clienti sulle Mura? Non c’è niente di tutto ciò. Solo dicerie. Quindi se permette è lecito pensare che lei abbia sentito parlare di queste dicerie in casa. No? Perché si offende? In tutti i casi che ci incastrano le dicerie circa un eventuale attività di meretricio svolta 70 anni fa sulle mura con i risciò che rompono le palle adesso? Io direi che se l’è proprio cercata e quindi eviti di chiedere una censura “protettiva” per proteggere i discorsi a bischero. Magari eviti di farli!

anonimo - 08/08/2023 08:02

Lei discetta sull'economia estrattiva, ma non si è accorto di cosa è successo negli ultimi trent'anni? Vado a memoria e non in ordine cronologico, cosciente che qualcosa mi dimenticherò

1. Chiusura sede Banca d'Italia e suo trasferimento a Pisa
2. Ridimensionamento della sanità e suo trasferimento a Pisa
3. Chiusura sede ASL e suo trasferimento a Pisa
4. Chiusura sala 118 e suo trasferimento a Viareggio
5. Chiusura Camera di Commercio e suo trasferimento a Viareggio (sede di facciata), ma di fatto a Pisa
6. Legge Delrio con ridimensionamento delle province e perdita netta di 150 occupati nel centro di Lucca. Le funzioni sono esercitate dalla regione che le ha spappolate tra Massa, Seravezza, Borgo a Mozzano, ecc.
7. Chiusura Consorzio di Bonifica e suo trasferimento a Viareggio
8. Chiusura caserme e comando militare provinciale e trasferimento delle funzioni a Pisa
9. Trasferimento fuori dal centro dell'Agenzia delle Entrate
10. Trasferimento fuori dal centro dell'Istituto Giorgi
11. Archivio di Stato e Biblioteca Statale devastati e ormai ridotti a un numero di dipendenti che ne mettono in dubbio l'esistenza

.....ce ne sono anche altre che ora non ricordo...

Oltre a questo, il processo di informatizzazione ha creato le condizioni per cui gli utenti e i professionisti fanno molte pratiche da casa e non vanno più in comune, nel centro della città. Molti dipendenti comunali lavorano da casa.

Vero che ci sono stati anche alcuni progressi come l'apertura di IMT, la crescita del Boccherini, l'istituzione di Campus (che però in centro non si riesce proprio a farlo arrivare), l'istituzione della Soprintendenza e ora l'autonomia dei musei nazionali. Il bilancio però è in negativo con Lucca che ha perso il ruolo di città terziaria e amministrativa.

Per cui, se si vol campà, siano risciò, siano spaghetti alla carbonara o panini al presciutto, il turismo abbiamo ed alternative poche!

Certo la cultura (appunto musei, Boccherini, IMT, ecc.) sarebbe da sviluppare il più possibile, ma il turismo resterà una delle fonti di reddito principali.

Per cui si metta l'animo in pace.

anonimo - 08/08/2023 01:09

Lo specialista lo dovrebbe trovare lei visto che soffre del fatto che non facendo outing non riesce a professarsi per quello che sente di essere.
Le ci vorrebbe uno specialista di estreme destra nazifascista che le dasse fiducia per dichiararsi come tale. Mi ricorda molto quegli omosessuali che non dichiarano la loro attitudine per tutta la vita e quando arrivano a 70 anni soffrono di turbe psichiche perchè non riescono a capire chi sono veramente. Suvvia si faccia coraggio e si dichiari per quello che si sente di essere non omosessuale ovviamente ma fascistello ignorante quello si. Vedrà che dopo si sentirà meglio. Sarà un altra persona

anonimo - 07/08/2023 23:13

Non vi danno noia loro?
Per non parlare dei cani, molti di taglia piccola sono senza guinzaglio

anonimo - 07/08/2023 21:32

Ringrazio la redazione.

Anonimo - 07/08/2023 17:48

Le possiamo sicuramente trovare un bravo specialista che possa curarla per il malfunzionamento (piuttosto sinistro e sinistrato) del suo cervello.
Per queste idee penso che dovrebbe essere messo al bando dalla società civile. Come si può solo pensare di mettere a pagamento le mura urbane?!?!?!

Daniele R. - 07/08/2023 15:19

Pregherei la Redazione a publicare le risposte alle offese che vengono fatte gratuitamente a persone che espongono con educazione le proprie opinioni. Come publicate le offese dovete anche permettere agli offesi di difendersi .Grazie.


-----------------------------------

Pubblichiamo tutto quello che ci arriva. La censura qui non "attecchisce"
Redazione

Anonimo - 07/08/2023 13:17

Non sapevo che i cretini dessero opinioni e offendessero chi scrive il suo parere su argomenti esposti. Comunque le offese quando vengono da un deficente, non arrivano al segno, ma fanno solo disgusto verso la persona che le dice.

Anonimo - 07/08/2023 12:35

Lei è un grande maleducato e per difendersi offende chi espone un dato di fatto. L' imput di cui lei parla se lo può mettere in quel posto dove io lo mando con grande piacere.

Anoonimo - 07/08/2023 12:30

Il fatto che fino agli sessanta sulle Mura ci stavano le passeggiatrici mi è irrilevante e non ne sono certo perchè nessuna componente della mia famiglia è mai andata ad esercitare quella professione, forse lei ha qualche input diverso. In tutti i casi non capisco cosa voglia dire.
Le Mura di Pisa sono uno sputo rispetto alle nostre e sono a pagamento, quindi dove è il problema?
I risciò sono velocipedi (quindi biciclette) secondo il Codice della Strada anche se hanno 4 ruote. Forse lei parla senza sapere come stanno le cose.
Levare la soddisfazione ai lucchesi di fare un giro di Mura in bicicletta ? Perchè no se ciò consente ai lucchesi di passeggiare tranquillamente nel loro parco pubblico per eccellenza.

anonimo - 07/08/2023 10:24

Decidiamo su questo punto è il resto viene da se. Se le Mura sono un parco vanno tolti i risciò e le biciclette mentre invece se le Mura sono una pista ciclabile bisogna individuare uno spazio per i pedoni o meglio ancora proibirli del tutto . Semplice no?

anonimo - 07/08/2023 10:16

Fino agli anni sessanta e anche di più sulle mura sotto i lampioni ci stavano le passeggiatrici notturne(prostitute) ,le macchine passavano e chi voleva ne approfittava.Ora sono diventate intoccabili ,addirittura chi propone di metterle a pagamento, ma dico scherziamo ? sono un bene publico ! Togliere le biciclette? Ma siete diventati tutti matti? I risciò non sono biciclette ! Lo si può dedurre dal
Numero di ruote, sempre che uno sappia contare! Levare ai lucchesi la soddisfazione di fare un giro di mura pedalando è roba da briai!

Anonimo - 07/08/2023 07:17

I risciò vanno abbattuti e basta un paese civile non usa rievocazioni schiavistiche

Enzo - 06/08/2023 21:21

Com'è che nessuno ricorda gli incidenti e i danneggiamenti già successi? La famiglia con bambina investita sulla discesa verso piazza Santa Maria; il risciò precipitato sulle macchine parcheggiate; i pilastri di marmo distrutti alla discesa di San Martino; il risciò che ha centrato gli avventori della gelateria "La veneta". Siamo alle solite: il cosiddetto "imprenditore" privato (il biciclettaro) fa soldi sfruttando beni non suoi, depauperando la comunità e mettendo a rischio l'incolumità altrui. Quelli bravi, quelli che hanno studiato economia all'università, sanno che l'economia turistica è un'economia "estrattiva", cioè un'economia da terzo mondo, come quella dei paesi che "estraggono" petrolio o gas, un'economia che non produce valore aggiunto, che monopolizza le risorse a vantaggio di pochi, che genera retribuzioni molto basse. L'economia turistica "estrae" risorse ambientali o culturali, logorandole, producendo utili per pochi e danni per tutti gli altri. Ricordo tra l'altro che il turismo incide pochissimo sul Pil nazionale (il 5%) , produce profitti per pochi, genera occupazione non specializzata e mal retribuita, deteriora le stesse risorse che sfrutta. Davvero vogliamo diventare un popolo di camerieri? Davvero vogliamo distruggere le nostre città? Non sarebbe l'ora di aprire un bel dibattito?

anonimo - 06/08/2023 20:57

Chi ha fatto ridurre la dimensione della strada? abbiamo speso soldi in maniera totalmente sbagliata, ora il pedone si deve scansare, o camminare nel ghiaino polveroso primavera/estate e nel pantano autunno/inverno. Perfetto abbiamo la camminata alla moda.

so' di piazza - 06/08/2023 20:53

Ad oltranza contro lo sciatto consumismo di questa moda dove tutto si misura a panini e birre

anonimo - 06/08/2023 20:04

A breve la rievocazione storica della scoperta dell'ameriga.
A cusa di remo santini.

anonimo - 06/08/2023 18:32

Altro che sputtanare soldi con quelle cazzate del Del Barga

Anonimo - 06/08/2023 15:06

Le mura sono meno del giardino di boboli? Sono L’unica cerchia urbana rimasta intatta.
Vabbè essere di campagna ma così si esagera. Eppure a queste considerazioni c’arrivano anche quelli di Rimortoli

Anonimo - 06/08/2023 15:05

Una volta sulle mura mi pa ci lavava anche automobile alle fontane e tutto era regolare ora è patria dei riscio'bei miei tempi tutto era più semplice, i comics un tendone in piazza grande, tanti negozietti che ora sono sparito. Non è progresso ma regresso

Beppino - 06/08/2023 14:03

Il medioevo NON è finito !!!. Sotto il Villaggio del Fanciullo ci sono, in questo momento, le tende (sembrano i romani di Asterix) di quei buffoni figuranti di Luccaland, con le loro calzamaglie alla Robin Hood, sudicie e puzzolenti.
Come ti viene in mente di dire che il medioevo è finito? Se gli levi la scenografia "medievale", a Lucca, gli yankees boccaloni non ci vengono più !!!

JD - 06/08/2023 13:27

Ma il provvedimento venne annullato dal TAR in quanto i risciò sono velocipedi e quindi o si proibisce il transito dei velocipedi (tutti) o si tengono i risciò. Quindi se si vogliono togliere i risciò dalle Mura bisogna proibire il transito di tutti i velocipedi bici comprese. Per le bici c’è l’anello ciclabile sugli spalti e la ciclabile da Celle di Puccini a torre del lago. Per quanto riguarda i bambini : le Mura sono un parco oppure una ciclabile? Decidiamo questo punto. Se sono un parco i bambini hanno diritto di non essere imprigionati dalla mano dell’adulto e possono permettersi di attraversare senza essere urtati dal ciclista tutto vestito da giro d’Italia che zigzaga fra i pedoni e si sente ganzo

Anonimo - 06/08/2023 13:20

Ma veramente ora ce l'avete anche con le bici? Cosa deve succedere per farvi capire che il Medioevo è finito? Esistono auto, bici, risciò, bar&ristoranti&movida, e tutte quelle cose che nell'immediato dopoGuerra non c'erano. Fatevene una ragione!!! Mamma mia!!!

anonimo - 06/08/2023 12:47

Quando mio padre andava a passeggiare sulle Mura, me ne poteva fregar qualcosa. ora è morto.
I cosiddetti risciò io li ho visti anche fuori dalle Mura, tra le bestemmie delle automobili che se li trovano davanti, ormai vanno , 'ndo cazzo je pare, e mica è colpa di chi li guida. Quei baracchini, specie quando guidati da baldi giovini esaltati, son pericolosissimi, ma io sulle Mura sai quant'è che non ci vado... ormai le mura sono per i turisti. L'estensore del post (buon per lui) si illude che possa esserci una qualche misura oltre cui non si può disneylandizzare Lucca, io da trent'anni ho capito che NON C'E'.
Non si può andare contro il progresso bottegaiolucchesedoc. Chi si ricorda che sulle Mura Pietro Fazzi voleva addirittura metterci un trenino? Che comunque sarebbe stato meno invasivo dei risciò. Questa per ora l'avete scampata, finché qualcuno se ne ricorderà, e ormai la soprintendenzallebellearti o come volete chiamarla, non è più quella degli anni 90. E' totalmente appecoronata.
Le Mura ormai sono considerate come la pineta a Viareggio. Ma in peggio.
P.S. : Quando andavo sulle Mura, a volte ci andavo in bicicletta. Una normalissima bicicletta guidata in modo responsabile. Capirete che ai ciclisti responsabili sta un po' sul cazzo di essere equiparati ai risciò.

JD - 06/08/2023 12:27

Ci vorrebbe anche questa! Pensionare e non rinnovare fino all'esaurimento! I vigili sono troppi già da ora.

Anonimo - 06/08/2023 11:29

I bambini sulle mura non devono mai uscire dal controllo dei genitori.Semmai dovrebbero essere proibite proprio ai bambini che se non ben controllati possono essere vittime di cadute non solo dalle mura , ma anche dai muri di contenimento.Si alle biciclette e non a genitori e nonni distratti!

Anonimo - 06/08/2023 11:00

Impedire alle biciclette di circolare sulle mura è roba da briai. Io vado sempre in bicicletta sulle mura ,mi faccio la mia passeggiata . Chi vuole portare i nipotini sulle mura ,che fra l'altro sono pericolosissime per i bambini,proporrei l'inverso vadano loro sugli spalti a passeggiare con i nipotini. Io amo le mura e amo fare la mia passeggiata in bicicletta.Queste sono idee di gente che pensa solo al proprio comodo.Volete sempre essere i bastian contrari di tutto,ma azionate il neurone prima di sputare sentenze a vanvera.

Anonimo - 06/08/2023 10:00

Speriamo ne pensionino 10 e ne assumano zero!!!! Abolire le Forze del Male è un dovere civico!!! Ma vi rendete conto di quel che dite?!?!?!? Volete spendere più soldi per i vigili, mentre istituti di cultura come archivi di stato, biblioteche universitarie e statali, ecc. sono senza personale???? Ma siete matti!!!!?!!!!?

anonimo - 06/08/2023 01:44

Gli altri post della sezione

Lavori molesti

Ore 07.00 via Fatinelli. L ...

Palazzo Pretorio

Insisto sia un troiaio per ...